Mercurio- il verso magico- Poesia al primo Luglio



Mercurio- il verso magico-  Poesia al primo Luglio

Vorrei avere le virtù del dio Mercurio!
Per cavalcare con una nuova eloquenza
alla prossima metamorfosi, o esistenza,!
Sotto le stelle che sussurrano il loro augurio

Qual prodigioso e appassionante  passaggio!
Se potessi disporre d’ogni potere magico,
del gallo, della tartaruga e del verso fantastico
Per sentire il lessico sognato d’ogni presagio

Domandate a Mercurio il loro segreto,
o chiedetemi a che cosa serviranno?
Vorrei che fosse alleviato ogni affanno,
dell'essere o non essere, d'ogni Amleto

I  tempi chiedono un nuovo ratto
E chi è meglio di Mercurio per fare questo patto?
Anche questa volta il suono della mia lira...

Susciterà l'incanto nel dio Giove e Apollo…
T’intravedo, o "luglio" dal mio atollo!
E vorrei che Nettuno non mi prendesse di mira

Le onde del mio cuore scacciano l’alta marea
Le mie mandrie sono parole figlie di un’idea
Ed ogni verso solare m’ispira



Commenti